Roma Vaticano Basilica di San Pietro Piazza Colonnato Bernini
Roma Vaticano Basilica di San Pietro Cupola
Roma Vaticano Basilica di San Pietro Pietà Michelangelo
Roma Musei Vaticani gruppo scultoreo del Laocoonte
Roma Musei Vaticani Museo Pio-Clementino
Roma Musei Vaticani Galleria degli Arazzi
Roma Musei Vaticani Stanze di Raffaello Scuola di Atene
Roma Cappella Sistina
Roma Cappella Sistina

Le collezioni dei papi.

Roma è una città dove convivono due stati sovrani, lo stato Italiano e lo stato della Città del Vaticano, quest’ultimo è tra i più piccoli stati del mondo con una superficie di 44 ettari che si sviluppa in gran parte lungo le pendici della collina Vaticana, proprio dietro la Basilica di San Pietro.

Più di cinque milioni di persone visitano ogni anno i Musei Vaticani, si tratta di sette chilometri di percorso che ospitano alcuni tra i capolavori di arte antica e rinascimentale tra i più importanti al mondo.
Nel Museo Pio Clementino sono conservati i capolavori dell’antichità greco-romana come il celebre Apollo del Belvedere, il gruppo del Laocoonte, e il famosissimo Torso del Belvedere che tanto hanno influenzato il gusto e l’arte rinascimentali. Le sale del Museo sono state allestite nel settecento per offrire un’immersione totale nella civiltà romana, è per questa ragione che è possibile camminare su veri mosaici romani, circondati da animali in pietra, sarcofagi, vasi, colonne e fontane antiche.
La visita prosegue verso la Galleria dei Candelabri, dove si trova un altro straordinario insieme di sculture antiche che ha conservato il gusto antiquario dell’allestimento settecentesco, da qui si passa alla Galleria degli Arazzi e alla Galleria delle Carte Geografiche per entrare poi nelle Stanze di Raffaello, le celebri stanze dell’appartamento di papa Giulio II dipinte dal grande artista e dai suoi allievi, tra cui la Stanza della Segnatura con il celebre affresco della Scuola di Atene.

Dopo aver attraversato rapidamente le sale del Museo di Arte Moderna, si entra nella Cappella Sistina, una pagina grandiosa della storia dell’arte italiana. Qui si riuniscono in Conclave i cardinali per eleggere il nuovo papa tra gli affreschi di Michelangelo, Botticelli, Perugino e altri grandi artisti del quattrocento. In questa cappella Michelangelo ha celebrato la nascita della nostra civiltà umanista con immagini indimenticabili, tra cui la Creazione di Adamo, forse la più popolare tra tutte le immagini del Rinascimento.

Dalla Cappella Sistina è possibile entrare direttamente nella Basilica di San Pietro, un luogo carico di significati che i cristiani di tutto il mondo visitano da secoli per rendere omaggio all’apostolo Pietro, sepolto qualche metro sotto l’altare principale, nell’antico cimitero romano.
All’interno si possono ammirare capolavori assoluti come la Pietà di Michelangelo e le opere di altri importanti artisti italiani.

Itinerario:

  • Mesei Vaticani > Cappella Sistina > Basilica di San Pietro.

Durata:

  • 3 ore.

Attenzione:

  • questa visita non si effettua l’ultima domenica del mese, quando l’entrata è gratuita, per l’impossibilità di prenotare l’entrata e per via delle lunghe file di attesa;
  • la visita della Basilica di San Pietro è possibile unicamente se il passaggio tra la Cappella Sistina e la Basilica è aperto. Talvolta, per la presenza di importanti autorità e per cerimonie religiose, questo passaggio viene chiuso senza preavviso, in questo caso la visita continuerà nella Pinacoteca dei Musei Vaticani nella quale si trovano importanti opere di Caravaggio, Giotto, Guido Reni e Perugino.

Appuntamento:

  • salvo indicazione contraria, l’appuntamento è direttamente sul luogo della visita.

Orario:

  • gli orari sono flessibili, ma una buona regola è cominciare presto al mattino, in ogni caso non più tardi delle 9:00,  di pomeriggio invece gli orari possono cambiare a seconda della stagione.

Ritardo:

  • in caso di ritardo  preghiamo di avvisare la guida, se non ha altri appuntamenti di lavoro prolungherà la sua disponibilità senza maggiorazioni sul costo della visita;
  • i Musei Vaticani suggeriscono di presentarsi 15 minuti prima della prenotazione. Quando il ritardo supera i 15 minuti si rischia di perdere il turno di entrata.

Il costo della visita per singoli o gruppi precostituiti fino a 10 persone è di 140,00 euro complessivi, il biglietto di entrata ai Musei Vaticani non è compreso e va acquistato a parte.

  • Il costo è riferito a tutti coloro che desiderano una guida privata: individuali, famiglie o piccoli gruppi già costituiti che non superano i 10 partecipanti;
  • oltre le 10 persone contattateci per un preventivo personalizzato.

Non sono compresi nella tariffa della guida:

  • le entrate a pagamento e i diritti di prenotazione;
  • le spese di trasporto per avvicinarsi ai monumenti;
  • nel caso il gruppo superi le 5 persone è consigliabile l’affitto degli auricolari ( 1,50 a persona).

Pagamento:

  • il pagamento si effettua in contanti, al momento della visita. Nessun acconto è previsto prima dell’incontro con la guida.

Annullamento:

  • non applichiamo nessuna penalità in caso di annullamento, ma vi chiediamo di avvisarci il più presto possibile;
  • talvolta i monumenti e i siti archeologici possono chiudere a causa di scioperi, riunioni sindacali improvvise, mancanza di personale. Nei casi in cui i disagi non dipendono dalla volontà della guida, come nelle giornate di maltempo, la visita non sarà annullata.

Costo del biglietto d’entrata ai Musei Vaticani:

  • intero: 20,00 ( 16,00 biglietto + 4,00 prenotazione);
  • gratuito: minori di 6 anni;
  • ridotto: maggiori di 6 e minori di 18 anni: 12,00 (biglietto 8,00 + prenotazione 4,00, presentare la carta d’identità);
    per studenti maggiori di 18 e minori di 26 anni: 12,00 (biglietto 8,00 + prenotazione 4,00, presentare la carta dello studente).

Come prenotare il biglietto:

  • i bambini minori di 6 anni hanno diritto alla gratuità senza bisogno di prenotazione, i genitori dovranno in ogni caso presentare una carta d’identità che dimostri la loro età;
  • hanno diritto a una riduzione tutti i giovani minori di 18 anni muniti di carta d’identità e gli studenti tra i 18 e i 25 anni in possesso di un libretto universitario o una International Student Card;
  • coloro che hanno richiesto una riduzione o una gratuità dovranno avere con se il giorno della visita i documenti che giustificano il diritto a questi vantaggi;
  • ricordate che si possono prenotare fino a 10 biglietti a partire da 60 giorni prima. I biglietti acquistati non sono rimborsabili. Ciononostante è possibile modificare la data di prenotazione previa disponibilità. Non è possibile apportare delle modifiche al numero delle persone;
  • i portatori di handicap superiore al 74% hanno diritto alla gratuità, così come i loro accompagnatori. In questo caso, il portatore di handicap e il suo accompagnatore non hanno bisogno della prenotazione, basterà presentare all’entrata dei Musei Vaticani la carta che documenti l’handicap;
  • la prenotazione comporta una maggiorazione del costo di 4,00 euro per ogni biglietto;
  • per prenotare sul sito ufficiale dei Musei Vaticani cliccate qui.

Guida:

  • la vostra guida è autorizzata e abilitata a esercitare la professione.

Visita:

  • tutte le visite si effettuano con prenotazione.

File di attesa:

  • il modo più semplice di evitare le file d’attesa, o ridurle, è di prenotare l’entrata. In ogni caso è preferibile evitare il sabato e il lunedì per via dell’affollamento provocato dalla chiusura domenicale dei Musei Vaticani.

Consigli pratici:

  • scarpe comode e vestiti consoni agli edifici di culto: evitare minigonne, calzoncini corti, spalle scoperte.